Articoli

La Biblioteca Pio Rajna di Sondrio riapre dopo il rinnovo degli interni

Con la riapertura completa di inizio aprile il percorso di trasformazione della Biblioteca Rajna di Sondrio è stato portato a termine.

Dopo il rinnovo delle stanze di Villa Quadrio e la dotazione delle nuove e ormai fondamentali infrastrutture digitali quali wifi gratuito e autoprestito con tecnologia Rfid, che ha richiesto il microchip per gli oltre 50.000 volumi, l’introduzione delle nuove sezioni tempo libero, viaggi, fumetti e nuovi media e, non ultimo, l’ideazione di un nuovo logo più simpatico e accattivante, la Abaco forniture ha allestito con arredi e complementi gli spazi del piano terra, rinnovandolo ed attualizzandolo.

Il progetto di restyling degli interni della Villa Quadrio, redatto da Alterstudio partners, mira a valorizzare lo straordinario impatto estetico spaziale dato dalla sequenza vestibolo-atrio-salone che il visitatore si trova davanti agli occhi appena entra dall’ingresso principale, passa proprio dal salone centrale, che sarà ancor più protagonista di incontri ed eventi e, nel contempo, accogliere l’utente come in un salotto, da intendersi come zona di incontro e di conversazione dove leggere, bere un caffè, consultare internet.

Essenziale, a questo fine, la sostituzione delle vecchie scaffalature con il modello Steel rivestito da pannelli impiallacciati in rovere, materiale di grande pregio utilizzato anche per gli altri elementi su misura quali postazioni internet, espositori centro stanza, e soprattutto il banco prestito, realizzato per essere il vero fulcro dell’attività in biblioteca.

Le aree relax sono caratterizzate dalle poltrone Visit, molto apprezzate per design ed ergonomia, di forte impatto estetico negli splendidi ambienti della storica Villa Quadrio.

Il nuovo allestimento ha rinnovato la modalità di esposizione e consultazione, secondo aree tematiche ben identificate, e con un occhio alla “serendipity”, vale a dire alla gioia della scoperta di una cosa non cercata e inattesa mentre se ne sta cercando un’altra: ciò che è stato reso possibile dal lungo lavoro di ricollocazione e di rietichettatura effettuato dai bibliotecari, e dalla versatilità di posizionamento degli arredi.

La Biblioteca Pio Rajna riapre come luogo sempre più utile e attraente per tutti i cittadini, riaffermandosi come il luogo privilegiato della vita culturale della città.